Celine uomo: 6 look della collezione che non vediamo l’ora di indossare

Celine uomo, la nuova collezione primavera estate 2022 della casa di moda diretta da Hedi Slimane è stata presentata attraverso una sfilata digitale, trasmessa dai canali social e sul sito web della maison francese. Vi raccontiamo lo show commentando 6 look di moda uomo e accessori visti in passerella che ci hanno fatto innamorare a prima vista e non vediamo l’ora di indossare la prossima estate.

1. 

Il jeans “Slouchy” è portato all’eccesso nella nuova collezione Celine uomo. La silhouette baggy e il look invecchiato, ci ricorda i pantaloni in denim utilizzati dai raver dei primi anni 2000.

2.

Un mix originale di pattern e texture caratterizza gli outfit più appariscenti visti in passerella. Blouson di pelle in stampa pitone si abbinano a top a rete e pantaloni ampissimi dipinti a macchie multi colore. 

3.

L’ispirazione anni ’70 è evidente nei look sartoriali della nuova collezione Celine uomo, dove giacche smoking avvitate, ricamate interamente di paillettes, si indossano con pantaloni a vita alta svasati, in tessuto check, e booties simil camperos con tacco di legno.

4.

Un outfit di pelle total black non può mai mancare in una collezione firmata da Hedi Slimane. Decori scintillanti di borchie e spille da balia, insieme a forme anni ‘80, traducono l’immaginario omoerotico di Tom of Finland in capi prêt-à-porter dal gusto contemporaneo.

5.

Il caftano da sera è già tra i nostri pezzi irrinunciabili per il guardaroba della primavera estate 2022. Quello protagonista del video della sfilata Celine uomo è caratterizzato da un paesaggio di un tramonto californiano ricamato all over di paillettes e cristalli.

6.

Il chocker punk è l’accessorio della stagione secondo Hedi Slimane. Abbinato con quasi tutti i look della nuova collezione della maison francese, è realizzato in pelle nera e decorato da impunture, borchie argentate e vistose placchette metalliche.

Tutti i look della nuova collezione Celine uomo primavera estate 2022 di Hedi Slimane qui.

Source